La filosofia


L'idea

Il Salone della Cultura nasce dal cuore e arriva al cuore. O meglio, scaturisce dall’amore per tutto ciò che riguarda la “cultura” nel pieno senso della parola. Noi italiani, circondati dal bello, camminiamo in un museo a cielo aperto e dimentichiamo spesso che è importante ricordare quale impegno i nostri antenati hanno messo nelle loro vite per lasciarci in eredità un tale patrimonio, giustamente definito “dell’umanità”.



Il sentimento

Il Salone della Cultura tocca le corde profonde del sentimento delle persone: si percepisce immediatamente che la spinta propulsiva è data dall’amore alla comprensione, alla divulgazione, al portare al grande pubblico mostre, eventi, corsi profondamente studiati e ricercati.


Saper fare

La cura di ogni singolo dettaglio è una delle componenti del nostro successo: avere a cuore il lettore come il collezionista, rivolgerci ai ragazzi per dimostrare loro che leggere è crescere, che condividere un progetto è più facile che costruirsene uno da soli, che fare gruppo e coinvolgere maestranze da ogni dove è il vero animo dell’Italia, terra di santi, navigatori e poeti. In altre parole, di ``maestri del fare``.



E questa maestria noi del Salone della Cultura cerchiamo di infonderla in ogni nostra azione, perché “donare” è l’unico lascito che in fondo noi esseri umani possiamo trasmettere ai nostri figli e alle generazioni future.

Ecco, noi del Salone della Cultura intendiamo donare esperienze di cultura, sia essa del libro moderno come del libro antico o usato, sia essa rappresentata dalla mostra di fotografie o dai corsi per adulti e bambini, perché in ciascuno di noi si nasconde un poeta o uno scrittore. Nel rintracciare le nostre origini ricordiamoci che siamo i figli dei figli dei figli di Michelangelo e Leonardo e Dante e Ariosto, ed è bene sapere che l’amore per la cultura va alimentato giorno per giorno, con la presenza costante dell’essere piuttosto che dell’apparire, perché la vera poesia è l’arte del “fare”.

Questo è il nostro canto d’amore per la cultura, rivolto al cittadino italiano che ha bisogno di riscoprire e riassaporare le declinazioni dei mille mondi legati al libro e alle idee a esso collegate.